Harmonies and Words

in the Pool of Time

  • Tutti soffrono all’idea di scomparire non visti e non uditi in un universo indifferente, e per questo vogliono, finché sono in tempo, trasformare se stessi nel proprio universo di parole. Milan Kundera

    Siamo ciò che siamo perché è quello che meritiamo di essere.
  • maggio: 2009
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031
  • Meta

samuel sarebbe inorridito. shhh. (II)

Posted by mnemosineeorfeo su maggio 19, 2009

picche“ciao che fai?”
“niente, perché?”
“io ho giocato”
“io no”
“sì lo so, tu non giochi”
“già”
“ma senti…” (la voce virtuale si assottiglia)
“dimmi”
“ma come stai?”
“mah, sto. relaziono ma a fatica, ieri e oggi giornataccia. strange people, ricordi?”
“ah, sì”

“ma senti…” (la voce si assottiglia ancora)
“dimmi”
“ti chiamo?”

“ma quando?”

(silenzio)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: