Harmonies and Words

in the Pool of Time

  • Tutti soffrono all’idea di scomparire non visti e non uditi in un universo indifferente, e per questo vogliono, finché sono in tempo, trasformare se stessi nel proprio universo di parole. Milan Kundera

    Siamo ciò che siamo perché è quello che meritiamo di essere.
  • settembre: 2009
    L M M G V S D
    « Lug   Feb »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
  • Meta

  • Annunci

Archive for settembre 2009

Riparte X-Factor ma senza Ventura

Posted by mnemosineeorfeo su settembre 24, 2009

xfactor3Ci siamo: dal 9 settembre la nuova edizione di “X-Factor” va in onda tutti i mercoledì come di consueto sul secondo canale Rai. Con una sostanziale novità: Simona Ventura ha gettato l’àncora e ha abbandonato la nave.
La decisione della Simona nazionale, totalmente inaspettata, ha lasciato di stucco i suoi fan e quelli del format. Pare però che i numerosi impegni lavorativi dell’ultimo periodo l’avessero allontanata troppo dalla sua famiglia lasciandole poco spazio persino per la vita privata.
Simona Ventura, in effetti, è una conduttrice full-time: conduce da anni con successo “Quelli che il calcio”, in onda su Rai Due tutte le domeniche da settembre a maggio, ed è l’anima de “L’isola dei famosi”, giunta quest’anno alla settima edizione. Impegni importanti in trasmissioni fortunate che non conoscono la crisi della cattiva TV. Certo, “L’isola” non sarebbe “L’isola” senza la Ventura, così come X-Factor non è più lo stesso senza la verve spettacolare della conduttrice in veste di giurata.
Difficile dire se la Ventura portasse nel programma una nota di alta qualità, o dei giudizi raffinati che lasciassero trasparire una profonda cultura musicale. Difficile dire, in tutta sincerità, se Simona Ventura fosse una grande intenditrice di musica. Ma giunti alla terza puntata della nuova edizione è facile ed opportuno stilare un primo bilancio sulla giurata che ha preso il suo posto. Ed è molto facile ammettere che il ruolo della Ventura fosse tutt’altro che irrilevante. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in In TV ho visto che... | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

E dopo l’amnesia ricominciò a vivere

Posted by mnemosineeorfeo su settembre 17, 2009

AmnèsiaAmnèsia è la storia di Matteo Caccia, un trentatreenne milanese colpito, nel settembre del 2007, da un’amnesia retrograda globale che ha cancellato dalla sua memoria tutta la sua vita passata.
È in un auditorium, a un concerto di una pianista, che probabilmente conosce ma non se lo ricorda, quando si guarda intorno spaesato e non riconosce nessuno. Come se fosse colto da un senso insopportabile di oppressione claustrofobica, cerca la luce, l’aria, un segno che possa aiutarlo a capire cosa gli sia successo.
La segreteria telefonica del suo cellulare gli restituisce il messaggio di una voce femminile che si firma “mamma”, e in una tasca dei suoi vestiti trova il numero di telefono di una tale che risponde al nome di Eva. È così che Matteo tenta di ricostruire la sua vita, cercando indizi che possano aiutarlo a ritrovare il senso della sua esistenza, provando a gustare tutte quelle piccole cose che prima ignorava. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Consiglio di leggere perché... | Leave a Comment »

Joyce in Progress: Proceedings of the 2008 James Joyce Graduate Conference in Rome

Posted by mnemosineeorfeo su settembre 10, 2009

Joyce in ProgressThe essays gathered in Joyce in Progress are the fruit of the First Annual Graduate Conference in Joyce Studies held at the Università Roma Tre in February 2008, and organized by the James Joyce Italian Foundation. They are a testament to the enduring fascination of Joyce’s writings and the ongoing liveliness of debate about the writer and his works and contexts.
There is a wide array of genuine research on show here, which looks at Joyce from a variety of angles, focusing on his deeply complex autobiographical fiction through genetic studies, post-colonial studies, eco-criticism and intertextual and multi-modal approaches.
This volume offers ground-breaking multi¬disciplinary readings and usefully connects Joyce’s work with that of contemporary writers, rivals, followers, and successors. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Consiglio di leggere perché..., ProfessionalStuff | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »