Harmonies and Words

in the Pool of Time

  • Tutti soffrono all’idea di scomparire non visti e non uditi in un universo indifferente, e per questo vogliono, finché sono in tempo, trasformare se stessi nel proprio universo di parole. Milan Kundera

    Siamo ciò che siamo perché è quello che meritiamo di essere.
  • aprile: 2010
    L M M G V S D
    « Feb   Ago »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Meta

“Via Volonté numero 9”, l’isola degli occupanti “nobili”

Posted by mnemosineeorfeo su aprile 15, 2010

Titolo originale: Via Volonté numero 9
Regia: Lorenzo Scurati
Attori: Mina Merrar, Emanuele Casadei, Manuela Marziale, Luca Protano, Rolando Ravello, Emilio Marrese e tutti gli abitanti di via Volonté numero 9 a Roma
Genere: documentario
Produzione: Italia 2009
Durata: 54 minuti circa
Distributore: Fandango

C’è un’isola, alla periferia nord di Roma, che dal 3 novembre 2007 accoglie un centinaio di famiglie di giovani per lo più italiani. Sono i nuovi poveri, “persone con problemi sociali”, come loro stessi si definiscono, che nella vita hanno commesso degli errori e che ora hanno voglia di ricominciare. Ricominciare in una società che però non è pronta a far fronte alle loro necessità primarie è quasi completamente impossibile.

Quasi. Perché questo documentario sociale, amaro quanto realistico e attuale, racconta la storia incredibilmente vera di persone che non si lasciano intimidire dalle istituzioni, dalle difficoltà quotidiane, dalle ristrettezze economiche. E così, a Casale Nei, in un luogo con molte palazzine di nuova costruzione ma disabitate, alcuni capifamiglia hanno deciso di occupare un intero condominio e provare a dare una parvenza di normalità alla vita innocente dei loro figli.

“L’occupazione di uno stabile di proprietà altrui è certamente un reato, un atto illegale”, spiegano gli occupanti e gli ideatori di questo progetto, “ma è nello stesso tempo un atto estremo dettato dalla disperazione e da un’esigenza abitativa che nessuno vuole ascoltare”.

Al civico 9 di via Volonté vive una grande comunità di persone che dimostra di possedere un grado di civiltà estremo e uno spirito di adattamento esponenziale, se quattro persone condividono uno spazio di 17 metri quadri, se ogni famiglia lascia aperta la porta del proprio “spazio”, se in tanti sono riusciti a stilare un “regolamento di occupazione” che tutti condividono e seguono. “Qua niente è di nessuno, è una comunità, esistono delle regole, chi le infrange va fuori”, dichiara un occupante per nulla blasonato di fronte alle telecamere. E di certo nessuno sogna di tornare a dormire in macchina.

Via Volonté numero 9 è la storia di un recupero urbano, è una città meticcia, un esempio di integrazione, un coraggioso atto di denuncia e di speranza. Ma è anche l’isola degli occupanti “nobili” perché le case occupate spesso non sono così nuove.

Le musiche e le parole di Alessandro Mannarino accompagnano con ironia e sarcasmo le immagini di questo stralcio di vita italiana, sintesi di un paese che sembra chiudere gli occhi di fronte a realtà sempre più diffuse, di un paese che nega ai cittadini la possibilità di una vita dignitosa senza l’appoggio della famiglia d’origine.

Pubblicato su VIVA LA RADIO! il 14-04-2010

Una Risposta to ““Via Volonté numero 9”, l’isola degli occupanti “nobili””

  1. Roberto said

    Meno male che la storia è di un recupero urbano!!!!
    Andatelo a dire a chi aspettava la casa e non ci può andare! E soprattutto ditelo alla Banca che sicuramente farà prima a riprenderselo di chiunque altro. Quante bugie si dicono in giro e mai nessuno che contatta la proprietà della palazzina.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: