Harmonies and Words

in the Pool of Time

  • Tutti soffrono all’idea di scomparire non visti e non uditi in un universo indifferente, e per questo vogliono, finché sono in tempo, trasformare se stessi nel proprio universo di parole. Milan Kundera

    Siamo ciò che siamo perché è quello che meritiamo di essere.
  • dicembre: 2016
    L M M G V S D
    « Ago    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Meta

Chi sono

Dopo la laurea in Lingue conseguita a Roma, un corso di specializzazione in  campo editoriale e un master a Dublino, lo scorso aprile ho concluso un dottorato di ricerca in Letterature Comparate discutendo una tesi dal titolo <“Towards the condition of music”: modelli di interazione tra letteratura e musica>.

I miei interessi si incentrano sui rapporti tra le arti e in particolare tra letteratura, cinema e musica.

Nel frattempo mi dedico alla scrittura, alla traduzione e all’insegnamento.

Adoro il mare e il cielo d’Irlanda, le torte alla crema, il blu e il giallo.

Il sole d’estate e la musica metaforica.

I libri di Nick Hornby e Andrea de Carlo, di Francesca Duranti e Milan Kundera.

Ho trovato il sole ma ogni tanto piove a dirotto. E proprio in quei momenti mi rendo conto di essere ancora alla ricerca dell’arcobaleno.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: